Questo sito è stato creato da Contacta Group

Luoghi

Salerno e la Campania, emozioni da visitare

castello d'arechi di salerno, attrazione vicino bruman hotel

Castello d’Arechi

Castello medievale che si erge a 300 metri sul livello del mare. Sito di importanza storica da cui poter ammirare, oltretutto, un panorama unico.

campanile del duomo di salerno, attrazione vicino hotel bruman

Duomo di Salerno

Caratterizzata dallo stile romanico, la cattedrale venne edificata tra il 1080 e il 1085. Di notevole fattura è il maestoso campanile arabo-normanno, alto 52 metri e divenuto una delle icone della città. All’interno della cripta sono deposte le reliquie di San Matteo e Santi Martiri salernitani.

giardino della minerva salerno

Giardino della Minerva

È un orto botanico dalla storia antichissima. Sorse nel XII secolo per merito della famiglia Silvatico. Attualmente ospita ben 277 specie di piante. È situato nella zona alta del centro storico, da cui è possibile ammirare la città da una posizione privilegiata.

teatro-verdi.jpg

Teatro Verdi

Inaugurato nel 1872 con il Rigoletto di Giuseppe Verdi, è dotato di quattro ordini di palchi più un loggione. L’orchestra filarmonica del teatro è stata da sempre affidata a prestigiose direzioni, fra le altre, quelle di Daniel Oren, Donato Renzetti, David Garforth.

villa-comunale.jpg

Villa Comunale

Tranquillità, pace e riposo fra gli alberi e le siepi dello storico giardino della città. All’interno sono situate la prestigiosa fontana del Tullio e le statue dei patrioti Giovanni Nicotera, in bronzo, e Carlo Pisacane, in marmo.

lungomare.jpg

Lungomare di Salerno

È una delle passeggiate più suggestive d’Italia. Una camminata in cui si viene dolcemente cullati dall’odore del mare e dagli splendi scenari.

costa-amalfi.jpg

Costiera Amalfitana

Vietri sul Mare, da cui la Costiera Amalfitana inizia, dista solo 4,5 km. Da lì un itinerario di 30 km che si snoda fra mare, monti e panorami mozzafiato che conduce fino alla “perla” Positano.

cilento.jpg

Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano

Patrimonio Unesco dal 1997 grazie al suo mare, tra i più limpidi del Mediterraneo, i siti archeologici di importanza mondiale (Velia, Paestum, Certosa di Padula) e i suoi paesaggi eccezionali.

paestum.jpg

Paestum

I Templi di Paestum, risalenti al VII sec.a.C.-IX sec.d.C., sono uno dei siti archeologici più visitati del mondo. Un tuffo nella storia della Magna Graecia da non perdere.

pompei.jpg

Pompei

Gli scavi di Pompei, che hanno portato alla luce la città seppellita dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.c., sono una fenomenale testimonianza dell’epoca romana. Suggerita la visita alla vicina Basilica della Beata Vergine del Rosario (1901).

napoli.jpg

Napoli

Cultura (musei, chiese, palazzi, piazze, teatri), paesaggi (il Vesuvio, il mare, gli scorci da incanto) , gastronomia (pizza e non solo). Questo e tanto altro in una delle città più belle del mondo.

caserta.jpg

Caserta

Offre la Reggia di Caserta, realizzata dagli architetti Luigi e Carlo Vanvitelli nel ‘700. Le sue magnificenze (il parco da 3km di lunghezza, gli affreschi, le 1200 stanze e 1742 finestre) sono un’attrattiva per circa 800mila visitatori all’anno. Consigliata anche una passeggiata nella città vecchia, borgo medievale che dal 1960 fa parte dei monumenti nazionali italiani.